Audit Clinici a livello nazionale

Black N, Nossiter J (2011) “Reporting national clinical audits in quality accounts” British Journal of Healthcare Management, vol 17, 2, 75 -79

Un altra figura di spicco in ambito britannico, Nick Black -coordinatore della commissione nazionale sull’Audit Clinico- pubblica insieme a Julie Nossiter un’indagine sugli Audit Clinici Nazionali (per una definizione vd. Newsletter di Marzo). Gli Audit Nazionali -nel momento dello studio 34, ora 54- sono organizzati per tipi di patologia o per discipline specialistiche. In un campione di 47 aziende sanitarie inglesi (trusts) due terzi partecipavano alla maggior parte degli Audit nazionali per loro eleggibili. La partecipazione media e’ del 69%. La qualita’ della raccolta dati non sembra sempre garantita. Molti trust non riportano alcun esempio di miglioramento che sia scaturito dalla partecipazione agli Audit Nazionali, e quelli indicati sono spesso generici (tipo “sviluppare un piano di azioni”). Il rischio di questo tipo di approccio sembra essere quello di una gigantesca raccolta dati che occupa molto tempo agli uffici locali senza dare veri stimoli per il miglioramento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...