Monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio nella legge di stabilità: sono possibili degli equivoci

I commi 538,539 e 540 della legge di stabilità 2016 si occupano di sistemi e strumenti per la sicurezza dei pazienti. Li riportiamo qua di seguito:

  1. La realizzazione delle attivita’ di prevenzione e gestione del rischio sanitario rappresenta un interesse primario del Sistema sanitario nazionale  perche’   consente   maggiore   appropriatezza nell’utilizzo delle risorse disponibili e garantisce la tutela del paziente.
  1. Per la realizzazione dell’obiettivo di cui al comma 538, ai fini di cui all’articolo 3-bis del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano dispongono che tutte le strutture pubbliche e private che erogano prestazioni sanitarie attivino un’adeguata funzione di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio sanitario (risk management), per l’esercizio dei seguenti compiti:    a) attivazione dei percorsi di audit o altre   metodologie finalizzati allo studio dei processi interni e delle criticita’ piu’ frequenti, con segnalazione anonima del quasi-errore e analisi delle possibili attivita’ finalizzate alla messa in sicurezza dei percorsi sanitari. Ai verbali e agli atti conseguenti all’attivita’ di gestione aziendale del rischio clinico, svolta in occasione del verificarsi di un evento avverso, si applica l’articolo 220 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271;    b) rilevazione del rischio di inappropriatezza nei percorsi diagnostici e terapeutici e facilitazione dell’emersione di eventuali attivita’ di medicina difensiva attiva e passiva;    c) predisposizione e attuazione di attivita’ di sensibilizzazione e formazione continua del personale finalizzata alla prevenzione del rischio sanitario;    d) assistenza tecnica verso gli uffici legali della struttura sanitaria nel caso di contenzioso e nelle attivita’ di stipulazione di   coperture   assicurative   o   di   gestione   di   coperture auto-assicurative.
  1. L’attivita’ di gestione del rischio sanitario e’ coordinata da personale   medico   dotato   delle   specializzazioni   in   igiene, epidemiologia e sanita’ pubblica o equipollenti ovvero con comprovata esperienza almeno triennale nel settore.

Il testo della legge si trova qua: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/12/30/15G00222/sg
Un commento autorevole da parte di Riccardo Tartaglia si trova qua: http://www.quotidianosanita.it/lettere-al-direttore/articolo.php?articolo_id=35234

Il testo non re-itera l’uso inappropriato del termine “audit clinico”, ma si limita a quello di “audit”, come potrebbe essere un “Significant Event Audit”.
Però, per dirimere tutti i dubbi terminologici, cogliamo l’occasione di mettere a disposizione anche qua due pubblicazioni fondamentali in materia:
il fascicolo del Ministero della Salute sull’Audit Clinico (2011)
l’e-book della Siquas sull’Audit Clinico, basato sulla revisione della letteratura scientifica (2014)

Per quanto riguarda l’uso improprio di termini internazionali, molti dubbi sorgono anche sul punto b dell’articolo 539 che reca “rilevazione del rischio di inappropriatezza nei percorsi diagnostici e terapeutici e facilitazione dell’emersione di eventuali attività di medicina difensiva attiva e passiva”. Non è chiaro se per percorsi il legislatore intenda le serie di esperienze concrete accadute a singoli pazienti o i programmi di assistenza sistematici, strutturati e formalizzati dalle strutture sanitarie (i cosiddetti PDTA). Vogliamo sperare che nessuno pensi che i PDTA possano esssere potenziali fonti di inappropriatezza, quando invece costituiscono un potente strumento per promuovere la appropriatezza.

Non è esplicitato il motivo di esclusività per gli specializzati in igiene, epidemiologia e sanita’ pubblica o equipollenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...