Pubblicati nuovi Quality Standards di NICE: cosa sono e dove possono esserci utili ?

Questa settimana NICE ha pubblicato 3 nuovi “Quality Standards”:

  • sul diabete gestazionale (QS 109)
  • sulla polmonite (QS 110)
  • sull’obesità adulta (QS 111).

NICE_QS

Avevamo già parlato in passato degli strumenti che NICE mette a disposizione per gli audit (Newsletter 11 del Febbraio 2012). Occorre fare una doverosa precisazione: il termine “standard” qui non è inteso come “valore soglia” di un indicatore o di un criterio nell’audit clinico, ma con un’accezione più simile a quella di Joint Commission come “requisito o parametro per valutare la qualità”. Curiosamente, NICE stessa, nel libro storico sull’audit clinico del 2002, aveva privilegiata la prima accezione.

Passando alla metodologia concreta, prendiamo come esempio QS 110 sulle polmoniti:

  1. in primo luogo NICE dichiara a quali delle proprie linee guida cliniche fa riferimento (CG 191 e CG 103)
  2. successivamente enuncia 5 statement (noi li chiameremmo “criteri”), strettamente evidence based, rispetto ai quali si può valutare la qualità delle cure per i pazienti con polmonite e definisce per ciascun criterio i valori da mettere al numeratore e al denominatore
  3. non stabilisce valori-soglia ma trattandosi di criteri di processo con forti evidenze, NICE probabilmente dà per scontato che questi debbano essere al 100%
  4. laddove sono da fare calcoli complessi, vengono spiegati tutti i dettagli.

Tutti i termini sono definiti chiramente, tutti i professionisti ed organizzazioni che hanno collaborato alla stesura sono dichiarati. Sulla stessa pagina web è disponibile un “baseline assessment tool”, vale a dire un foglio Excel che permette di stendere subito un riassunto su quali criteri siano soddisfatti e quali no.

I Quality Standards possono essere utili anche nella nostra realtà ? In certe circostanze sì: se si desidera impostare rapidamente un audit clinico in un ambito circoscritto, su criteri di processo che siano basati su forti evidenze. Al momento sono disponibili 110 fascicoli per singoli problemi sanitari:

http://www.nice.org.uk/Standards-and-Indicators/Developing-NICE-quality-standards-/Quality-standards-topic-library

I punti deboli sono, a nostro avviso:

  • vengono curati con poca attenzione metodologica i pochi criteri di outcome
  • non abbiamo trovato riferimenti alle eccezioni clinicamente giustificate
  • il foglio Excel è utile per il report finale, ma non serve come foglio raccolta dati o come foglio di calcolo della compliance con i singoli criteri.

Riferimenti:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...